Attività Clinica

Le sempre maggiori esigenze della professione e le aspettative in continuo aumento dei proprietari d’animali hanno fatto sparire la figura del veterinario che si occupava di tutte le specie d’animali e di tutte le possibili patologie.
Il veterinario moderno si occupa di una determinata categoria d’animali, seguendo formazioni specifiche, e aggiornandosi tramite una formazione continua durante tutta la sua carriera professionale.
Sempre più spesso si ricorre a specialisti quando si tratta di risolvere problematiche complesse e la medicina complementare e naturale sta vivendo un notevole sviluppo.

piccoli animali

Il veterinario per piccoli animali è un libero professionista altamente qualificato (studi e formazione) e polivalente, che si occupa della cura degli animali contribuendo al mantenimento della salute pubblica.

Attività

Prevenzione:

Anche in medicina veterinaria vale il detto „meglio prevenire che curare”. Tra le misure preventive ci sono le vaccinazioni, gli antiparassitari, le sterilizzazioni e le castrazioni.

Informazione:

  • consigli prima dell’acquisto di un animale.
  • informazioni sulle varie malattie, sull’alimentazione adeguata e sulla tenuta ottimale.
  • problemi comportamentali, indirizzando se necessario ad uno specialista.
  • indirizzi delle società cinofile per i corsi di socializzazione e d’obbedienza.
  • condizioni d’importazione ed esportazione d’animali e altre disposizioni legali.
  • assicurazione incidenti e malattie.
  • lista delle pensioni e dei saloni per cani.

Cure

  • Diagnosi: si riesce a formulare una diagnosi grazie alle informazioni fornite dal proprietario, all’esame clinico, alle analisi di laboratorio e ad altri esami diagnostici.
  • Terapia: medicamentosa, chirurgica, alimentare, comportamentale e se necessario ricorrendo alla medicina complementare (che richiede una formazione specifica).
  • Eutanasia: allorquando le possibilità terapeutiche sono esaurite e non resta altro da fare per alleviare e accorciare le sofferenze del proprio animale.
animali da reddito

Nel lavoro con gli animali da reddito, i pazienti sono principalmente bovini e suini.
Particolarmente importante si sta rivelando negli ultimi decenni la richiesta di prestazioni veterinarie a caprini, ovini e camelidi quali Lama ed Alpaca.

Per i soggetti di queste specie, allevati come animali da reddito, é considerata fondamentale la redditività dalle misure terapeutiche necessarie da compiere sul campo e che quindi può far variare l’approccio terapeutico in base al valore commerciale dell’animale stesso.

veterinario cavalli

A differenza dell’ambito buiatrico e suinicolo la pratica veterinaria sugli equidi si svolge soprattutto su cavalli, pony, asini e muli tenuti principalmente a scopo ricreativo.

veterinari animali esotici ticino

Occuparsi d’animali esotici richiede una formazione supplementare post universitaria tramite seminari e corsi specifici che hanno luogo regolarmente in tutta Europa. La cura di questi animali richiede una conoscenza approfondita delle loro specificità biologiche: provenienza, modi di vita, alimentazione, sviluppo, condizioni ambientali e altre particolarità.

veterinario specialista

La figura del veterinario tradizionale era quella di un professionista che si occupava di tutte le categorie d’animali, dal porcellino d’india alle mucche, dal cane al cavallo, occupandosi fino in fondo di tutte le possibili patologie come problemi dermatologici, oculistici, ginecologici, dermatologici, cardiaci, chirurgici.

Negli ultimi 10 anni la medicina veterinaria si è avvicinata sempre di più allo standard umano, le nuove possibilità diagnostiche (TAC, Risonanza magnetica, endoscopia ecc.) e terapeutiche (ad esempio protesi dell’anca, neurochirurgia, cardiochirurgia, dialisi) e soprattutto le maggiori esigenze e motivazioni dei proprietari d’animali hanno portato i veterinari ad occuparsi quasi esclusivamente di una sola categoria d’animali.

  • Lo specialista in chirurgia

La chirurgia rappresenta un esempio classico di specializzazione finalizzata alla formazione di veterinari altamente qualificati e competenti.

Oggi il chirurgo veterinario dispone di attrezzature molto complicate che gli permettono di offrire in pratica qualsiasi tipo d’operazione senza peraltro mai tradire uno dei cardini su cui da sempre si basa la medicina veterinaria: migliorare la qualità di vita e non prolungarla ad ogni costo.

  • Lo specialista in medicina interna

Solo poche strutture universitarie sono riconosciute e dispongono delle sofisticate attrezzature per permettere una specializzazione in questo campo della medicina veterinaria. Per ottenere il titolo di specialista in medicina interna un medico veterinario, dopo aver conseguito la normale laurea veterinaria, deve aver seguito un intenso programma di formazione supplementare.

  • Lo specialista in medicina comportamentale

Nella nostra società gli animali d’affezione occupano un posto importante. Il veterinario comportamentalista è una nuova figura professionale che si impegna a dare il suo supporto, laddove il comportamento di cani, gatti, cavalli e piccoli roditori è disturbato o crea disturbo.
Si tratta di un medico veterinario che ha arricchito il proprio curriculum seguendo un ciclo formativo specialistico in medicina comportamentale presso l’associazione dei veterinari comportamentalisti svizzeri o un ente analogo all’estero.

medicina naturale complementare

Sempre più persone desiderano curare se stessi con medicamenti naturali e biologici e in medicina umana le terapie naturali e complementari hanno avuto uno sviluppo impressionante negli ultimi anni.

Questa esigenza di medicamenti e terapie naturali di riflesso hanno coinvolto la medicina veterinaria e sempre più proprietari di cani, gatti, cavalli e animali da reddito desiderano curare i propri animali in maniera naturale facendo ricorso a rimedi omeopatici e fitoterapici.
Il termine medicina complementare sta a significare che questi tipi di terapia non sono in contrasto o in antitesi con la medicina tradizionale ma possono essere utilizzati parallelamente a terapie convenzionali per aumentarne i benefici e spesso contribuendo a ridurre il dosaggio dei medicamenti.

Le più importanti terapie complementari in medicina veterinaria sono le seguenti:

Fiori di Bach, Fitoterapia, Omeopatia, Agopuntura, Osteopatia.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi